Belgrado, una realtà da scoprire!

IL FASCINO DI BELGRADO UNA CITTA' COSTANTEMENTE IN BILICO TRA IL DIVENIRE E L'ESSERE

Settembre 2022, non è la mia prima volta nella Capitale Serba, ma bensì la terza volta che visito questa città. Come ogni luogo del mondo,  ogni volta che vai trovi degli angoli nascosti che prima di allora non avevi mai visto. 

Sono entrato nel territorio serbo dalla frontiera ungherese e solo dopo 5 km circa la macchina va in panne. Eh si, cose che possono capitare! Da qui inizia una dispiacevole ma interessante avventura. Carroattrezzi arrivato dopo circa tre ore e mezza, per portarci nella città di Subotica a circa 200 km dalla capitale. 

Ma lasciamo tutte le peripezie legate all'autovettura, e godiamoci questa città a nord della Serbia.

Sono sicuro che anche tu come me non avevi mai sentito il nome di questa città prima di ora. E, sono altrettanto sicuro che se ti raccontassi la bellezza di questa città neanche mi crederesti. Beh, ci credo, anche io avrei avuto dei dubbi.

E, come una cometa, sembra seguire l'orbita di un mondo che è stato tagliato fuori da tutto, confinata nel suo nucleo a pochi km dall'Ungheria e a tantissimi km da Belgrado.  Piccola, bella, pulita e accogliente. 

A differenza di molte città europee, a Subotica il Municipio  costruito in stile "Art Nouvea" domina il centro della città, al posto di una chiesa o di una cattedrale. Nei dintorni un parco con con una fontana ed una grandissima piazza, da qui tante strade centrali, solo per pedoni, dove a riempire la via sono i tantissimi tavolini degli altrettanti locali.  Non ti propongo un weekend  a Subotica, ma se dovessi passare da queste parti, un giretto per la città te lo consiglio.

 

La macchina ci ha definitivamente abbandonati, proseguiamo il viaggio per la capitale. Non ci sono treni per cui optiamo per il bus. Sai che quando si viaggia, bisogna pure accontentarsi, e quindi 180 km e tre ore di bus con poco comfort (ma con il wifi a bordo)  per raggiungere Belgrado. 

Se arrivi al " Bus Station" a Belgrado di sera, un pò di prende male, ma basta uscire da questo confine delineato da notevoli gruppi di persone sedute per terra, tutte di origine rom. Superato questa barriere senza alcun pericolo, persone totalmente innocue, nessuno si avvicina,  cammini lentamente sotto i lori innumerevoli sguardi, ti scrutano ma sempre a debita distanza.

Belgrado è una città sicurissima, puoi girare ovunque ed in qualsiasi ora, in ogni angolo della città puoi trovare un poliziotto.

Il fascino di Belgrado!

Belgrado è una città divisa a metà: quella vecchia e quella nuova. La nuova Belgrado è stata costruita durante l’era socialista e la sua struttura conserva la sua atmosfera sovietica. Vale sicuramente la pena esplorare la zona per avere un’idea di questa parte importante della storia della città (e del paese), ma la maggior parte della vita si svolge nella parte vecchia.

L’imponente Fortezza della nuova Belgrado, che porta con sé i segni del complesso passato di questa città e che offre una panoramica sui suoi quartieri più recenti e sul fiume SAVA. In Knez Mihailova, la via principale interamente pedonale, si mostra al mondo il Museo Zepter.

  

L'anima elegante di Belgrado che mostra le sue gallerie d'arte, i musei, le vie dello shopping ed i caffè che trasformano le sue tinte eclettiche in un palcoscenico sorprendente.

Nonostante i millenni di tumulti, da Attila a Slobodan Milosevic, alla gente di Belgrado piace divertirsi e sanno anche come farlo bene. Caffè e bar sono attivi giorno e notte, in un clima che ricorda la nostra bella Italia con uno stile di vita mediterraneo senza avere il mare.

 

Il suo volto tormentato è stato trasformato dalla Prima Guerra Mondiale, dall’occupazione nazista durante la Seconda Guerra, dai bombardamenti Alleati, oltrepassando la “ricostruzione” del periodo sovietico fino ad essere spettatrice dei bombardamenti della Nato nel 1999. Il suo passato travagliato l’ha inconsapevolmente allontanata dal turismo di massa ma ora il suo quaderno stropicciato che racconta di un’anima complessa, sembra aver voltato pagina, la Storia ha deciso che per Belgrado è arrivato il suo tempo e che è pronta ad integrarsi nel mondo contemporaneo.

Un paese che ha sofferto e che oggi vive con i segni del passato. Ma VIVE! Vive la quotidianità in maniera serena. Un misto di popolazioni che riesce a convivere in maniera serena.

La coesistenza di culture ed etnie diverse disegna un ponte tra Oriente ed Occidente, un passato che si racconta nelle strade contemporanee e che progetta un futuro in continua trasformazione.  Belgrado, percorsa da gente in continuo cammino,  una città che traccia ogni giorno i mille volti della sua identità, con la sua personalità cosmopolita, costantemente in bilico tra il divenire e l’essere.

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

IO TRAVEL DESIGNER

La mia passione è viaggiare!

Il viaggio mi ha dato l'opportunità di conoscere questo Mondo meraviglioso. Ogni viaggio mi ha regalato grandi emozioni. Da qui nasce il mio spirito di accompagnarti nella scelta del viaggio giusto, consigliandoti sulla base della mia esperienza personale (51 paesi visitati) la meta giusta per te.

Basta un messaggio WhatsApp o una email per fissare un appuntamento telefonico ed avere tutte le informazioni.

Ti aspetto! Contattami, sarò prontissimo e felice di dedicarti tutto il tempo e la collaborazione di cui hai bisogno!

Nel mio sito troverai viaggi preconfezionati e last minute, puoi acquistare un volo e/o un hotel, inoltre insieme potremo costruire il viaggio su misura per te: tour, combinati, viaggi di nozze.

Cosa posso fare per te: posso organizzare il tuo viaggio proprio come lo vuoi tu, e ti assicuro che tornerai felice, soddisfatto e ricco di nuove esperienze.


masviaggi.it - maggio 2015