Lo Stato fantasma della Transnistria

Sono sincero prima di quel giorno non avevo mai sentito parlare di Tiraspol e della Transnistria.

La Storia dice che il 2 settembre del 1990 la parte del territorio moldavo collocata sulla riva sinistra del fiume Nistru (Dnestr), popolata da circa 700 mila persone, in gran parte di etnia russa ed ucraina, dichiarava unilateralmente la propria indipendenza dalla Repubblica di Moldova.

La Transnistria o Trans Dniestr, è uno Stato di fatto indipendente ma non riconosciuta dalle Nazioni Unite, uno Stato Fantasma dell'Europa dell'Est.

E' uno Stato fantasma per noi, tuttavia gli abitanti della Transnistria vivono una totale indipendenza: hanno un Presidente, un Governo, la propria moneta,il proprio passaporto, la propria Capitale, le proprie forze armate e di polizia.

In sostanza, la regione è una realtà russa nella repubblica di Moldova e riveste un ruolo importante e strategico nelle relazioni tra la Federazione Russa e l’Europa.

La Transnistria può essere raggiunta facilmente da Chisinau. Noi siamo andati in Taxi dalla Capitale moldava, giunti al controllo passaporto viene concessa un'autorizzazione valida 10 ore, che viene ritirata quando si lascia il Paese. Della permanenza in Transnistria non rimane più traccia.

La moneta locale è il rublo transnistriano, moneta tanto caratteristica che merita di essere collezionata, la polizia indossa le divise sovietiche ed i servizi segreti si chiamano ancora KGB, mentre la bandiera mostra fiera falce e martello sullo sfondo di simboli di fertilità e sfondo colorato.

La Capitale è Tiraspol, una città che racchiude tutti i contrasti del governo che fu. 

Nel centro della città spicca la statua di Stefano il grande sullo sfondo di carri armati che evidenziano i memoriali dedicati ai caduti del secondo conflitto mondiale. Sempre nel centro cittadino svetta la distilleria Kvint (puoi acquistarlo e portarlo come souvenir)nella quale si produce il cognac più noto di tutta l’area dell’ex Unione sovietica, distribuito negli spacci presenti in tutto il Paese. La Transnistria, è suggestiva ed ha delle caratteristiche singolari, una sorta di zona franca e deregolamentata nella quale la popolazione vive evocando con orgoglio le proprie origini russe. In questa atmosfera si scopre un orgoglio nazionale alimentato dal desiderio di crescita ed affermazione che stupisce.

Accanto ai casermoni puramente sovietici spiccano le casette di legno decorate nello stile tipico della cultura esteuropea. E tra le testimonianze tradizionali spuntano ristoranti e fast food, mentre i monumenti dedicati a Lenin sorvegliano la città.

Visitare Tiraspol e la Transnistria rappresenta un’esperienza di reincarnazione storico-politica. Per conoscere gli aspetti quotidiani della vita ai tempi del comunismo sovietico basta trascorrere un giorno qui, ed ammirare gli angoli della regione.

Ma ricordatevi sempre che state in un paese che non esiste. Non ci sono leggi o meglio non puoi opporti alle leggi perchè non c'è ambasciata e non avrai mai qualcuno al tuo fianco a difenderti o sostenerti. Sei solo!!!! 

 

Io ci riandrei!!!!

Scrivi commento

Commenti: 0

IO CONSULENTE DI VIAGGIO

La mia passione è viaggiare!

Il viaggio mi ha dato l'opportunità di conoscere questo Mondo meraviglioso. Ogni viaggio mi ha regalato grandi emozioni. Da qui nasce il mio spirito di accompagnarti nella scelta del viaggio giusto, consigliandoti sulla base della mia esperienza personale (50 paesi visitati) la meta giusta per te.

Basta un messaggio WhatsApp o una email per fissare un appuntamento telefonico ed avere tutte le informazioni.

Ti aspetto! Contattami, sarò prontissimo e felice di dedicarti tutto il tempo e la collaborazione di cui hai bisogno!

Nel mio sito troverai viaggi preconfezionati e last minute, puoi acquistare un volo e/o un hotel, inoltre insieme potremo costruire il viaggio su misura per te: tour, combinati, viaggi di nozze.

Cosa posso fare per te: posso organizzare il tuo viaggio proprio come lo vuoi tu, e ti assicuro che tornerai felice, soddisfatto e ricco di nuove esperienze.


masviaggi.it - maggio 2015